La nostra storia

Il Coro Ernico di Alatri nasce nel 1974; inizialmente impostato come formazione corale di sole vocili, già nel 1976 completa il suo assetto quale coro polifonico a quattro voci miste e già in quell'anno viene ad invitato esibirsi al Congresso Nazionale del Club Alpino Italiano tenutosi a Pescia (Pt). Attualmente è composto da circa 40 elementi.

 

Particolarmente attento alla produzione sacra, il Coro Ernico dedica altrettanto impegno alla vocalità profana; infatti il ​​repertorio, particolarmente ricco, spazia dal canto gregoriano alle composizioni del 900 con o senza organo, passando attraverso la musica rinascimentale ed anche popolare.

Nel corso della sua ormai più che trentennale attività il Coro ha tenuto concerti in varie regioni italiane e all'estero. Infatti, oltre un cospicuo impegno concertistico nella provincia di appartenenza si ricordano, fra i tanti, i concerti tenutisi presso la Basilica di Superga a Torino e la partecipazione, su invito, al Festival Internazionale “ les Italiennes ” di Clisson in Francia. Come dimenticare, poi, la partecipazione, su espresso invito, a varie funzioni presso la Basilica di S. Pietro in Vaticano dove, in Mondovisione, ha anche svolto il ruolo di coro guida in occasione del conferimento del titolo di Dottore della Chiesa a S. Teresa del Bambin Gesù (1997).Da ricordare, infine, anche altre presenze televisive su Rai Uno e Rete 4 che hanno trasmesso sue esecuzioni (Messe domenicali del 26/01/97 e del 05/01/2003 dalla Collegiata di S.

Ha conseguito il Primo premio al XXI Concorso Nazionale di Vallecorsa (Fr) (27 maggio 2000).

Nel corso degli anni si sono susseguiti alla guida del Coro i Maestri Luigi Tarquini, Giuseppe Marchetti ed Ulderico Sarandrea; nel 2002 direttore del Coro è stato il M° Temistocle Capone mentre da ottobre 2003 e fino a settembre 2010 la direzione è stata affidata al M° Antonio D'Antò, attuale Direttore del Conservatorio “Licinio Refice”di Frosinone, con il quale, in particolare, è stato avviato un intenso ed impegnativo studio della produzione di Licinio Refice nel 50° della morte del compositore ( 1954-2004) con l'allestimento di una apprezzata monografia contenente la ripresa in epoca moderna della Missa Cantate Domino Canticum Novum. Tale produzione è stata eseguita in molti concerti pubblici tra i quali quello che ricordiamo presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma.

Nel 2005, a Sora, il Coro Ernico è stato insignito del Premio Refice della Regione Lazio per l'impegno profuso nella valorizzazione del compositore ed ha partecipato, quale osservato particolarmente attento alla produzione del Maestro, al Convegno Internazionale di studi su Licinio Refice dalla Società Italiana di Musicologia a Patrica (Fr).

Sempre nel 2005, su invito dei Madrigalisti senesi, ha tenuto un concerto a Siena nella Chiesa della Madonna di Provenzano.

Nel 2006 il Coro Ernico, fra gli altri, partecipa a concerti presso la Cattedrale di Frascati e la Basilica di Santa Cristina a Bolsena e, inoltre, è ospite a S. Giovanni Rotondo dove è stato chiamato,oltre che per animare la Santa Messa domenicale nella nuova Cattedrale dedicata a San Pio, soprattutto per l'allestimento di una monografia dedicata a Alessandro De Bonis, di cui interpreta L'Agonia del Redentore,op.3, in prima esecuzione integrale in epoca moderna.

Tale opera è stata poi nuovamente eseguita, in replica, presso la Chiesa di S. Agata a Ferentino (Fr) versione per voce narrante e coro a cappella in occasione della celebrazione della festa del Crocefisso e, nella Domenica delle Palme (16 marzo 2007) , a Foggia nella Chiesa di S. Giovanni Battista. Nel corso del 2007 il Coro si è esibito inoltre in vari concerti a Roma, Rocca di Papa (Rm), Ostia (Rm), Bolsena (Vt), Terni, Borgo Sabotino (Lt), Isernia.

Da alcuni anni collabora con l'Associazione Culturale “Athena Arte Eventi” di Roma che, sotto il Patronato del Vicariato di Roma e l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, cura l'allestimento della manifestazione “Grande Musica in Chiesa” nell'ambito della quale il Coro ha tenuto alcuni concerti in diverse Basiliche di Roma e del Lazio fra i quali si ricordano, nel 2006, quello di apertura della suddetta rassegna, a Roma presso la Chiesa della Natività, con l'esecuzione per coro e orchestra del “ Gloria” di Vivaldi, replicato poi il 26 dello stesso mese ad Alatri, e quello del giorno 30 dello stesso mese, stavolta di brani natalizi, svoltosi presso la Cattedrale di S.Maria di Frosinone .

Organizza annualmente, nel mese di marzo, sotto l'egida della Diocesi di Anagni-Alatri e del Comune di Alatri la “Rassegna di Musica Sacra” presso la Cattedrale di Alatri, in occasione della Memoria del Miracolo dell'Ostia Incarnata di Alatri (bolla papale del 1228), rassegna alla quale vengono chiamati a partecipare, di volta in volta, alcuni dei Cori Polifonici più noti del Centro Italia.

A dicembre 2007 gli è stato attribuito, dal Consiglio Comunale di Alatri, il riconoscimento di “Associazione di interesse comunale”. Da febbraio 2009 è iscritto nel Registro Regionale delle Associazioni.

Presso la stessa Cattedrale di S. Paolo di Alatri anima, poi, tutte le celebrazioni, in modo particolare quelle in occasione del Santo Natale e della Santa Pasqua e, soprattutto, dei festeggiamenti del Santo Patrono S.Sisto. Allo stesso modo partecipa alle cerimonie più importanti presso la Chiesa di S. Maria Maggiore ed in modo particolare in occasione dei festeggiamenti della Madonna della Libera il 7 e 8 settembre di ogni anno.

Annualmente, a dicembre, presso la Chiesa di S. Maria Maggiore di Alatri tiene il “Concerto di Fine Anno”.

Attualmente la direzione del Coro è affidata al M° Cristina Tarquini.

Per gli accompagnamenti all'organo il Coro si avvale della preziosa collaborazione del giovane M° Gabriele Sarandrea.